SICUREZZA A SCUOLA

Standard

Intervista a Gabriele, 11 anni, 5° elementare

D. dove siete stati ieri con la classe?
R.al porto canale di Cagliari
D. cosa c’era?
R. molti container, tutti chiusi, non si potevano aprire, ma solo controllare da fuori con uno strumento speciale
D. chi vi ha aiutato a visitare il posto?
R. un signore, era un “checker”, uno di quelli che controllano che vada tutto bene
D. un preposto, quindi
R. non lo so, però era molto bravo e ci ha parlato anche della sicurezza
D. e cioè?
R. di come ci si può far male se non si sta attenti
D. puoi farmi qualche esempio?
R. bisogna stare attenti soprattutto sotto la gru che sposta i container e anche ai camion che li trasportano per non farsi investire; poi bisogna avere sempre il casco perché possono cadere pezzi o oggetti dall’alto
D. tu cosa aggiungeresti per rendere quel lavoro ancora più sicuro?
R. io metterei una ringhiera sul molo per non cadere in acqua, anche se bisogna essere proprio “drolli” (impacciati, ndr) per cadere; poi metterei più luci nel piazzale per vederci molto bene anche di notte, poi metterei più controlli all’ingresso del porto canale e anche in mare per entrare al porto, perché mi sembra che così com’è adesso uno può entrare facilmente
D. dei lavori che hai visto nel porto, il checker, il guista, l’autista dei camion… quale ti piacerebbe fare?
R. forse farei il comandante della nave, ma a me piace di più il cuoco

?????????????

Gabriele, a sinistra, con Antonio e Sergio

Advertisements