la speranza del benessere

Standard

Venerdì e sabato ho partecipato a Cagliari ad un corso di formazione formatori durante il quale ho avuto modo di ascoltare due interventi del Prof. Enzo Spaltro, famoso psicologo del lavoro, conosciuto oltre che per il suo contributo scientifico anche per aver portato la psicologia al grande pubblico italiano attraverso la RAI.

Lo avevo già ascoltato in altre occasioni e avevo sempre apprezzato il suo modo di affrontare i temi propri della psicologia del lavoro, con uno sguardo sempre attento al benessere sia dell’individuo che della società in generale.

E dopo aver trascorso quasi due giornate a sperimentare giochi, tecniche e modelli di intervento nei gruppi ho potuto assaporare il vino buono delle parole di un ultraottantenne ancora lucido e capace, ancora, di inventare associazioni di parole e idee che svelano orizzonti inesplorati.

Già, inventare: se ieri era più importante scoprire, ha affermato il professore, oggi è più importante inventare, perché l’oggetto della scoperta esisterebbe comunque, anche senza di noi, mentre quello dell’invenzione no, esiste grazie a noi, è il nostro contributo personale al progresso umano.

Uno dei temi ai quali si sta dedicando attualmente è la bellezza: siamo sicuri che l’idea di un buon lavoro sia ancora vincente? Dietro questa idea si può nascondere anche un lavoro non buono per la persona che lo esercita, tutta tesa ad avere uno stipendio purchessia in tempo di crisi.

Inventare un bel lavoro: fare un bel lavoro è meglio che avere un buon posto di lavoro, ma è anche vero che un buon posto di lavoro può diventare bello, anche grazie alla formazione.

Solo ora, accingendomi a scrivere queste righe, ho scoperto che prima di diventare psicologo era medico del lavoro e che la sua tesi in psicologia è stata su “Il rischio e la scelta nel comportamento lavorativo”, 1957.

Concludo con una sua frase: la speranza del benessere è già benessere.

Proprio una “bella” persona.

Grazie, professore.

 Spaltro

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s